Exaprint adobe-stock
Exaprint adobe-stock

Pirata dalla nascita, il tesoro dei pirati

È un vortice, attira a se tutto ciò che le si avvicina, lo divora con la sua forza spumeggiante e restituisce nuova energia ed entusiasmo. È pirata dalla nascita vi presentiamo Anna Patrizia Coccia, capitano e madre dei pirati, con un pensiero per lei da chi la conosce davvero, e da alcuni collaboratori fra i pirati, che in realtà son tanti di più!

Ascolta l’intervista

 

Paola Coccia La sorella
Tre parole per definire Patrizia, ovvero l’admin [pAt], da chi la conosce abbastanza bene:

Skizzata | Comunicativa (oltre i limiti del possibile) | Geniale | Ed anche Gnocca che male non fa.

Skizzata perché è proprio lo skizzo che le da la scintilla per avviare qualsiasi idea, perché non sta ferma un attimo neanche quando lavora, ha sempre la gambetta che vibra o le dita che tamburellano sul tavolo.

Comunicativa da sempre: da bambina disegnava animaletti animati (famose la “lumaca dai grandi occhioni” e la “pecora nera”) e inventava nuove forme di linguaggio e di scritture, era una divoratrice di fumetti e riviste per bambini, (Topolino, Focus junior e Bunny band), ed ha sempre preferito la carta stampata alla TV. Quando non la sentivi per un po’ era di certo nascosta da qualche parte a leggere.

Geniale, Patrizia si è sempre contraddistinta dai suoi coetanei per la sua cultura, lei sapeva stupire: scriveva e parlava un perfetto italiano. Il suo cervello era sempre in movimento, si percepiva che prima o poi sarebbe esploso in qualche maniera, che si sarebbe fatta sentire a suo modo. La cameretta di Pat era piena di disegni, schizzi e composizioni, era piena di… Pat! Addirittura un semplice apparecchiare la tavola si trasformava in una composizione artistica (a soli 9 anni elaborava piatti composti da sottilette, wurstel e ciliegine accuratamente intagliati “ad arte”. Era un peccato mangiarli!) Pat è in continua evoluzione non si ferma mai, lascia scorrere le idee attraverso le sue mani mentre lavora, accurata e precisa ma allo stesso tempo distruttiva e pericolosa. È capace di lavorare una notte intera su un progetto e poi gettarlo nel cestino al mattino perché non soddisfatta e appagata dal risultato.

Grande ascoltatrice di musica a tutto volume, Pat respira grafica da mattina a sera, da sera a mattina. Vulcano di idee adora il suo lavoro: il design è la sua passione, ha una assurda e incredibile passione per ciò che fa, e credo che lo trasmetta a pieno ogni giorno. Non a caso si è trasformata in PIRATA: lei è pirata dentro. Anticonformista è una tosta la Pat, sa quello che fa e adora tutti i suoi collaboratori Pirati, uno ad uno li coinvolge nella sua grande nave stra-carica di energia positiva.

Un aneddoto su Pat: quando era piccola e le veniva chiesto cosa volesse fare da grande, lei rispondeva convinta “la scienziata!”. Ecco svelato l’arcano degli intrugli, delle bolle colorate dei mix chimici e della schiuma fino ad arrivare al ferro fuso venuti fuori da giornate intere trascorse tra alambicchi e formule magiche per raggiungere il sublime creativo. Che dire: semplicemente [pAt]!

La sua prima grande fan.

Simone StricelliSimone Stricelli
pAt da subito ho sentito di avere il dna pirata, come te. Tanto che ti ho chiesto io di entrare a far parte della ciurma. Io non ho incontrato solo un capitano, ma un’Amica vera. Un modo per “esserci” lo troviamo sempre, anche quando la fatica si impadronisce del nostro corpo. Un nocchiere, che illumina la notte anche quando si rimane soli durante la navigazione. Non smetterò mai di ringranziarti per la fiducia che hai riposto in me.
Daniel SalviDaniel Salvi
Pat è sicuramente tutto ciò che si vorrebbe da un capitano: non solo un sicuro timone, ma anche un’impareggiabile e imprescindibile carica propulsiva per tutto il gruppo.
È un’avventuriera nata che ama la sfida e che accoglie con gioia la novità. Le sono molto riconoscente per aver creduto in me e per essere sempre stata disponibile in modo toccante e ammirevole, nonostante i suoi numerosissimi impegni. Con Pat non si vede l’ora di raggiungere nuovi traguardi, per poi festeggiarli tutti insieme a lei!
Manuela CianfroneManuela Cianfrone
Si sa, di solito i compagni di scuola, migliori amiche e amici di tempi passati, si rincontrano sempre per cene ricordo, ma noi abbiamo sempre avuto questo legame a distanza un po’ speciale; notturno; creativo; appassionato; curioso. La luna è il nostro trigger per cominciare a parlare, a condividere, a sognare. Ricordi a casa tua? Al bar? I nostri progetti? Guardaci ora, merito del tuo estro, merito della tua dedizione, quel mix di energia coraggio e pazzia che sei tu, anche un po’ nella vita privata.  Da quando ti conosco (e non c’erano Social media o filtri per fare capolino nella vita delle persone) ho scoperto che in quella finta anima solitaria, con le cuffiette alle orecchie, celata dalle scure mise, pacchetto di sigarette e spirito rissoso e a volte spiritosamente rozzo e distante, si nasconde femminilità e sincerità, intensità e positività e una motivazione immensa da trascinare chiunque ti è accanto, anche se chi ti conosce solo in superficie non lo direbbe mai. Ti ringrazio perché ci sei sempre stata e perché finalmente, dalle nostre onde della vita, abbiamo costruito la nostra barca e ci stai guidando impavida nelle nostre avventure… mo però avasht ca sennò ti monti la “coccia” e perdo pure quel granello di credibilità e reputazione di acida, cinica, spocchiosa e petulante che mi ero costruita con amore e dedizione!

Ti voglio bene donna anti tecnologica.

Ronny ContiRonny Conti
Chi è Pat? Forse è meglio domandarsi, cos’è Pat? Pat è tante cose. È uno spremiagrumi che prende solo il meglio di te, è una giostra il calcinculo perché stai nella sua barca solo se sei forte e meritevole, è un aspirapolvere che ingloba una miriade di informazioni e notizie utili, è una calamita che attrae a se solo chi può farla migliorare e far migliorare te, ed infine, è un vulcano che erutta idee, proposte e vitalità. Gli extraterrestri a Pat gli fanno un baffo insomma!
Paolo IammarinoPaolo Iammarino
Pat è una forza della natura. Prendendola bonariamente in giro le dico sempre che dovrebbero trovare il modo per imbottigliarla e venderla come formula contro tristezza e depressione perché ha sempre un sorriso da condividere con te. È un treno che trascina. E come tale se hai la fortuna di non perderlo, afferralo al volo e lasciati trascinare!
Fabio PietrobonoFabio Pietrobono
Pat è Pat! Capitana dei Pirati, ha costruito la barca su cui stiamo tutti noi, sa quello che vuole e conosce la rotta da seguire (avendola tracciata lei). Ha anche qualche difetto, ne son sicuro, nessuno ne è immune! Ma devo ancora scoprirlo.
Giuseppe TranoGiuseppe Trano
E ti vedo qui, matita all’opera, che il tempo sfida e raffina e mette a nudo un nero cuore che nuova linfa alla creatività dona!
Antonello AddipietroAntonello Addipietro
Le parole da spendere sarebbero tante ma cercherò di tirar fuori qualcosa. Ho conosciuto una delle persone più energiche che ad oggi ho avuto l’onore di incontrare, sei stata una delle poche persone a tirarmi sù il morale quando in alcune cose vedevo nero, e la prima persona a darmi consigli su come fare e risolvere dei lavori. Mi hai reso parte di una gruppo di persone che ad oggi posso chiamare “famiglia” e per questo ti ringrazio. E poi caro Capitano de sto vascello de matti ubriaconi SALLO che sei come una sorella. Qualsiasi cosa basta un Fischio. TVB
Vincenzo SeveverinoVincenzo Severino
PAT in 3 parole: Potente Altruista Tecnologica

Joseph CiccarielloJoseph Ciccariello
Grazie, troverò le parole… un giorno!

piero stradiPiero Sparrow Stradi
Eccomi anche tre parole?!
Tipo: pazza, ostinata, sognatrice guerriera ?! 🙂
Manuel RosiniManuel Rosini
Pat mi ha chiamato, mi ha chiesto di salire a bordo perché crede in me, sa che il suo impegno e il suo entusiasmo sono contagiosi, ed eccomi qui, completamente contagiato. Daremo voce alla ciurma e urleremo al mondo che i pirati sono qui, la nostra Jolly Roger sventolerà, tremate masnadieri, PAT ha appena ordinato l’arrembaggio!
Simone FerraroSimone Ferraro
Credo che essendo il più giovane della ciurma posso affermare con estrema sincerità che per me pAt oltre ad essere il nostro capitano (W le donne!) è soprattutto la mia mamma designer. Mi da sempre consigli quando chiedo qualcosa, se c’è qualche critica ci va sempre giù pesante e ogni tanto quando mi contatta per ricordarmi di pubblicare qualcosa sembra proprio una mamma rompiballe, ma a mamm è semp a mamm nisciun è chiù important
<3
P.S: papà grafico: Alessio
(poi non dire che non ti voglio bene!)
Alessio FilippinoAlessio Filippino
Hai giocato a fare il pirata, e ti ritrovi in questi mari, con vele spiegate e una ciurma a seguito. Te lo chiedi mai come riesci a fare tutto questo? Perché la gente ti ascolta e ti segue? Sei di coccio tu, dici Arrr quando vuoi sembrare cattiva, ma si riesce a vedere chi sei e quanta forza contieni quando soffi sulle vele, distribuisci energie generosamente e ne coltivi di nuove fra le mani dei tuoi pirati. Sei convinta di essere il capitano, e te lo lasciamo credere, ma sappiamo bene che dei pirati, sei il tesoro!

Article Tags:
Article Categories:
Novità
Likes:
3 Piace!
6

Consulente di immagine, Visual designer, Pirata Scaso.

Comments

Loading Facebook Comments ...

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fonire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o clicchi su "Accetta" permetti al loro utilizzo.

Chiudi